Riaprire le scuole in sicurezza
dev’essere oggi l’obiettivo di tutti
Attacchi incomprensibili e infondati ai sindacati
non aiutano a risolvere i problemi

Far ripartire le attività scolastiche in presenza è l’obiettivo per il quale da mesi stiamo lavorando, convinti che il diritto all’istruzione meriti di essere considerato da tutti un’assoluta priorità, da sostenere con forza non a parole, ma attraverso una politica di forte e significativo investimento, ancor più nel momento in cui è indispensabile adottare particolari modalità organizzative a tutela della salute dell’intera comunità sociale, non solo di quella scolastica.

Abbiamo per questo contribuito alla redazione del protocollo per il rientro a scuola in sicurezza il 1° settembre, ancora inattuato, così come avevamo a suo tempo collaborato attivamente alla stesura di quello che ha consentito di svolgere serenamente e positivamente gli esami di stato in presenza.

Si fa perciò molta fatica a trovare argomenti che possano giustificare i pesanti attacchi rivolti da più parti ai sindacati, tacciati ancora una volta, in modo generico e indistinto, di essere un freno ad un altrettanto generico e indecifrabile “cambiamento”. Difficile non cogliervi il tentativo di sviare l’attenzione dalle vere urgenze su cui oggi sarebbe necessario e doveroso concentrare l’attenzione, risolvendo le troppe incognite che tuttora permangono a pochi giorni dal rientro a scuola. Sviare l’attenzione dalle urgenze e dalle connesse responsabilità, che investono prima di tutto e soprattutto chi è investito di funzioni di governo.

Il sindacato, vale la pena ricordarlo, non possiede poteri decisionali, attribuiti a chi governa, ma esercita una rappresentanza sociale svolgendo in un contesto di libertà e pluralismo funzioni il cui valore è riconosciuto dalla Costituzione. Preoccupante che qualcuno consideri tutto questo come un fastidioso impiccio, paventando – come accade nei peggiori contesti totalitari – indimostrabili e inesistenti “sabotaggi”.

Su quale sarà la reale situazione alla ripresa delle attività scolastiche saranno poi i numeri a dire la verità: quanti insegnanti stabilmente al lavoro il prossimo 1° settembre, per accogliere le alunne e gli alunni, quante aule pronte con le distanze di sicurezza, quanti banchi monoposto arrivati in tempo nelle scuole.

Questioni note da tempo e per le quali abbiamo ripetutamente sollecitato interventi adeguati, che non possono certamente essere sostituiti da inaccettabili attacchi.

Al professor Galli della Loggia vogliamo dire che fra i tanti italiani che ignorano l’esistenza di uffici dei sindacati scuola nelle stanze del ministero ci siamo anche noi. Ammesso e non concesso che riservare uno spazio ai rappresentanti dei lavoratori sia da considerarsi illecito e/o disdicevole, non abbiamo infatti mai avuto, né abbiamo, uffici all’interno del Ministero. Li hanno, come previsto dalla legge 300 per chi rappresenta i lavoratori pubblici e privati, i sindacati che organizzano i dipendenti del Ministero, peraltro nel piano interrato e non al piano di ingresso. Noi non ne abbiamo e non ne avremmo bisogno, così come possiamo fare a meno delle lezioni del professore, quando sono così maldestramente imbastite. Ci serve invece trovare, al Ministero, spazi e occasioni di confronto nelle quali non abbiamo mai fatto “ostruzionismi” ma abbiamo sempre dato un positivo contributo alla soluzione dei problemi. Con osservazioni, proposte, accordi e intese, assunte sempre con chiarezza e responsabilità. Lo stesso che abbiamo fatto nei mesi di più acuta emergenza e vorremmo continuare a fare anche oggi, nell’interesse della scuola e del Paese.

FLC CGIL
Francesco Sinopoli
CISL FSUR
Maddalena Gissi
UIL Scuola RUA
Giuseppe Turi
SNALS Confsal
Elvira Serafini
GILDA Unams
Rino Di Meglio
Ricercarsi 2020: indagine scuola statale. Compila il questionario

In evidenza

Azzolina sabota se stessa

Incontro con la Ministra Azzolina e il commissario straordinario per la ripartenza sui criteri di assegnazione dei banchi monoposto

Scuola: il nuovo anno rischia di partire all’insegna dell’improvvisazione e del disagio per lavoratori e alunni

Coronavirus COVID-19: ultimi aggiornamenti

Notizie scuola

Avvio anno scolastico: sindacati convocati il 26 agosto

Avvio anno scolastico, concluso l’incontro con Ministero e commissario Arcuri. I sindacati: i banchi non sono l’unico problema

Inizio anno scolastico: il Ministero incontra i sindacati

Avvio anno scolastico: i sindacati scrivono al Ministero dell’Istruzione sulle principali criticità

Avvio anno scolastico: il decreto “agosto” stanzia risorse aggiuntive

Ripartenza dell’anno scolastico: rettificato il Decreto Interministeriale di ripartizione dei fondi

Cgil, Cisl, Uil, sottoscritto protocollo sicurezza per servizi educativi e scuole infanzia

Facenti funzione di Dsga: il governo batta un colpo. Siamo pronti a dare battaglia anche sul fronte legale

Basta molestie alle scuole! Il ministero intervenga subito

Qualifiche e diplomi professionali: modifiche al Repertorio nazionale, il parere del CSPI

Accreditati alle scuole i fondi MOF a.s. 2019/2020

Relazioni sindacali: lettera unitaria per un incontro urgente con la Ministra Azzolina

TFA sostegno: i candidati con tre anni di servizio specifico ammessi alla prova scritta

Scuole Italiane all’estero: richiesto un nuovo incontro urgente al MAECI

Proroga del termine per aderire ai ricorsi per l’inserimento in GPS dei diplomandi privatisti ITP in attesa di svolgere l’esame di maturità nel mese di settembre

Tutte le notizie canale scuola

Notizie precari scuola

Docenti: istruzioni operative delle immissioni in ruolo, ecco cosa prevedono

Docenti: accettazione o rinuncia all’immissione in ruolo e decadenza dalle diverse graduatorie

Docenti: immissioni in ruolo e decadenza dalle altre graduatorie, nota del Ministero dell’Istruzione

Personale ATA: ufficiali i contingenti per le immissioni in ruolo

Altre notizie di interesse

Il CAAF CGIL ti è vicino

Pronto il n. 7-8 della rivista Articolo 33

Scegli di esserci: iscriviti alla FLC CGIL

Servizi assicurativi per iscritti e RSU FLC CGIL

Feed Rss sito www.flcgil.it

Vuoi ricevere gratuitamente il Giornale della effelleci? Clicca qui

Per l’informazione quotidiana, ecco le aree del sito nazionale dedicate alle notizie di: scuola statale, scuola non statale, università e AFAM, ricerca, formazione professionale. Siamo anche presenti su Facebook, Twitter e YouTube.

__________________

AVVERTENZA
Il nostro messaggio ha solo fini informativi e non di lucro.
Se non si vogliono ricevere altre comunicazioni, fare click su Annulla l’iscrizione.
Grazie

Informativa sulla privacy

powered by phpList 3.0.6, © phpList ltd

Categoria: ALBO SINDACALE