Benché fosse domenica il Nostro Istituto non ha fatto mancare gli alunni in rappresentanza ormai da anni delle scuole riminesi – su esplicita richiesta delle istituzioni – alla Cerimonia che rievoca la tragedia delle foibe e dell’esodo dal confine orientale nel secondo dopoguerra.

Al Molo di Rimini presso la “biblioteca di pietra” monumento eretto a memoria di tali vicende alla presenza delle massime autorità civili e militari, dopo il saluto e il ricordo Di Gianni Ruzzier profugo di Pirano d’Istria in rappresentanza di tutte le associazioni degli esuli istro-fiumano dalmati e del vice sindaco Gloria Lisi, tre studentesse, Laura Ferrari, Veronica Gnesi 5D e Sofia Mulazzani 5C, hanno letto con grande partecipazione e sentimento alcuni brani di autori e testimoni dell’esodo e del dramma di quanti italiani furono indotti con la violenza a lasciare le loro terre e poi furono per sessant’anni dimenticati dalla Storia per convenienze politiche nazionali ed internazionali. Molti sono stati gli applausi e visibile la commozione di alcuni tra i presenti. A seguire il Prefetto di Rimini nel suo discorso ha ampiamente elogiato l’intervento delle alunne ed il progetto educativo che si intuisce si trova alle spalle di tali espressioni nominando e ringraziando i docenti presenti Binaghi, Magnani e Verdino.

 

 


Categoria: Generale